...



"La filosofia (...) diminuendo il nostro senso di sicurezza nei riguardi delle cose come sono, aumenta grandemente la nostra conoscenza di come possono essere."
B. Russell, I problemi della filosofia, 1912

Che cos'è l'attenzione?


Il tennista Djokovic mostra in questa foto l'espressione di chi è completamente concentrato nel seguire il movimento dell'avversario per poter prevedere la direzione del prossimo tiro che dovrà intercettare.
Nel seguire con attenzione qualcosa siamo completamente proiettati verso il mondo esterno.
Ma può esistere anche un'attenzione introspettiva?
Concentrarsi sul proprio respiro, per esempio, è una delle tecniche base della meditazione Vipassana (una delle varianti del buddismo), che porta verso la consapevolezza di ogni evento mentale.
L'attenzione implica sempre il concentrarsi su un punto preciso nel mondo esterno/interno o si può parlare anche di attenzione "diffusa", cioè dell'atteggiamento volto a cogliere in maniera plurale un'atmosfera, un ambiente, una situazione?

Nessun commento: